Duni

Fam. nobile, derivata dal ceppo dei Muralto e originaria probabilmente di Duno in Valcuvia (Varese), dove i Muralto avevano un castello. Presente sia a Locarno sia ad Ascona, i D. erano una delle fam. dei Capitanei di Locarno. Nel 1189 il vescovo di Como infeud˛ il castello di San Michele di Ascona a un Pietro D.; il castello fu ampliato nel XII-XIII sec. e parzialmente demolito nel corso del XVI sec. Ad Ascona la fam. deteneva il diritto di patronato sulla chiesa di S. Sebastiano. La fam. conserv˛ i privilegi della fam. Muralto (confermati nel 1311 da Enrico VII) ed esercit˛ il diritto di decima ad Ascona, in Vallemaggia e nel Gambarogno. Il suo esponente pi¨ noto fu Taddeo ( -> 1); con il suo esilio prese il via il ramo zurighese della fam., estinto in linea maschile nel 1679. Il ramo asconese si estinse invece con Giovan Pietro nel 1690. Un ramo bellinzonese Ŕ attestato dalla prima metÓ del XV sec.; Mainotto, il capostipite, fu Consigliere di Bellinzona nel 1444, mentre suo figlio, Gianantonio, ricoprý la medesima carica dal 1483 al 1503/04 (con interruzioni); questo ramo si estinse attorno al 1600.


Bibliografia
– A. Lienhard-Riva, Armoriale ticinese, 1945
– G. Chiesi, Bellinzona ducale, 1988

Autrice/Autore: La redazione