No 2

Holenstein, Thomas

nascita 7.2.1896 San Gallo, morte 31.10.1962 Muralto, catt., di Bütschwil. Figlio di Thomas ( -> 1). ∞ Anna Harden, di Karlskrona (Svezia). Dopo gli studi in diritto presso l'Univ. di Berna, entrò nello studio legale del padre a San Gallo (1920). Iniziò la sua carriera politica dapprima come membro del consiglio com. di San Gallo (1927), poi come pres. del movimento dei giovani conservatori del cant. (1930-35). Fu membro del Gran Consiglio sangallese (1936-54). Consigliere nazionale (dal 1937 al 1954, pres. nel 1952), fece parte delle commissioni della gestione e dei pieni poteri. Come parlamentare si distinse per le sue posizioni federaliste e antistatali. Fu pres. del gruppo parlamentare catt. conservatore dell'Assemblea fed. dal 1942 fino all'elezione in Consiglio fed. il 16.12.1954. Fu il primo Consigliere fed. catt. conservatore proveniente da un cant. tradizionalmente poco significativo per il partito, e il primo esponente democratico cristiano a dirigere il Dip. fed. dell'economia pubblica. Prestò particolare attenzione alle questioni relative alla politica estera e agricola. Nel 1958 la Svizzera aderì provvisoriamente all'accordo generale sulle tariffe doganali e sul commercio (GATT). La Comunità economica europea (CEE), fondata nello stesso periodo, indusse il Consiglio fed. a impegnarsi per l'unione degli Stati non appartenenti alla CEE nell'Ass. europea di libero scambio (AELS). La ripresa economica a livello europeo, il clima di quiete sociopolitica e una politica agricola largamente condivisa agevolarono il compito di H., che durante il suo intero mandato diresse il Dip. fed. dell'economia pubblica. Pres. della Conf. nel 1958, il 20.11.1959 annunciò le sue dimissioni dal governo in seguito a gravi problemi di salute.


Archivi
– Fondo presso Archivio dell'amministrazione catt., San Gallo
Bibliografia
– Altermatt, Consiglieri federali, 469-472

Autrice/Autore: Markus Rohner / mdi