12/11/2008 | segnalazione | PDF | stampare | 

Meiringen

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. BE, distr. Oberhasli; (1234: Magiringin). Il territorio com. si estende su 40 km² dal fondovalle dell'Aar (600 m ca.) fino al passo del Brünig (1375 m) sulla riva destra del fiume e, attraverso una zona di alpeggi, fino alla catena del Wellhorn (2961 m) sulla riva sinistra. Comprende in valle il villaggio di M. sulla strada per il passo del Grimsel e il passo del Susten e gli antichi villaggi (attuali frazioni) di Sand, Stein, Eisenbolgen, Hausen, Balm, Unterbach e Unterheid, e sul passo del Brünig il villaggio di Brünigen e, disposti su terrazzi vallivi, i piccoli insediamenti di Prasti, Zaun e Wylerli. Pop: 964 ab. nel 1764, 2358 nel 1850, 3077 nel 1900, 3640 nel 1950, 4072 nel 1980, 4803 nel 2000.

Resti del complesso difensivo di Wyghus, menz. nel 1333, sono stati scoperti nell'area di Wacht sul passo del Brünig. M. costituì fin dal basso ME il centro ecclesiastico, politico ed economico della comunità di valle. La chiesa, cit. in documenti del 1234 (dedicata a S. Michele, costruzione attuale probabilmente del XV sec., ristrutturazione nel 1683-84), si trova ca. 5 m sopra gli edifici precedenti, distrutti in seguito ad alluvioni causate da torrenti, il primo dei quali risale al X o addirittura al IX sec. La parrocchia comprendeva inizialmente tutto l'Oberhasli; con l'istituzione del com. parrocchiale rif. di Hasle im Grund (1713), che più tardi si sarebbe ulteriormente frammentato, la parrocchia di M. raggiunse la sua attuale estensione (suddivisa negli uffici pastorali di M., Hasliberg e Schattenhalb). Il diritto di patronato, donato nel 1234 dal re ted. Enrico VII ai lazzariti di Seedorf (UR) e acquisito nel 1272 dal convento di Interlaken, passò a Berna durante la Riforma (1528). La cappella della messa del mattino con ossario, costruita nel 1486, servì dopo il 1528 da arsenale. Verso il 1880 fu realizzata la chiesa anglicana, nel 1931 quella catt. del Buon Pastore.

Sul piano politico M. fu sempre capoluogo: dell'intera vallata, del baliaggio imperiale di Hasli (fino al 1334), poi del baliaggio bernese di Oberhasli (fino al 1798), del baliaggio (Oberamt) risp. distr. di Oberhasli nel cant. Oberland (1798-1803) e del distr. di Oberhasli nel cant. Berna (dal 1803). Nel villaggio risiedevano i funzionari reali della valle del XIII e XIV sec.; la torre d'abitazione dei von Rudenz è menz. nel 1363, quella dei von Resti si trova sulla vecchia mulattiera del Grimsel (Restiturm). Nel villaggio si radunava anche la Landsgemeinde; il tribunale del baliaggio si riuniva nella Kreuzgasse davanti al cimitero e dopo il 1500 nel Landhaus, sede amministrativa ufficiale del baliaggio con sala del tribunale e locanda. L'attuale palazzo com. è sede delle autorità distr. bernesi (amministrazione; il tribunale distr. è a Interlaken).

M. era l'unico luogo di mercato della valle con un mercato dapprima annuale (menz. nel 1417) e dal 1490 settimanale. I commercianti della pianura e della Lombardia vi acquistavano i beni di esportazione locali (bestiame, cavalli e formaggio). Nel XVII sec. il numero dei mercati di bestiame tenuti nel corso dell'anno salì a quattro. Situato ai piedi dei valichi del Brünig, del Grimsel, del Susten e dello Jochpass, il villaggio era stazione di trasbordo per il commercio di transito dal fondovalle attraverso i passi. Da Brienz operava un servizio di trasporto affidato a un carrettiere ufficiale (Landkarrer); a M. la merce veniva trasbordata su bestie da soma. Dal 1732 la sosta divenne ufficialmente magazzino. Fino al XIX sec. l'allevamento in valle e in alpeggio costituiva, come in tutto l'Oberhasli, la fonte di reddito principale. In origine vi furono sei comunità di villaggio (Bäuerten) comprendenti villaggi e insediamenti sparsi.

Nel XVI sec. le piene dell'Aar iniziarono a inondare la pianura; negli anni 1550-60 distrussero i villaggi di Balm e Bürglen (il più antico luogo di lavorazione di minerali di ferro indigeni), in seguito abbandonati. Unterheid cadde in rovina a causa del cambiamento del corso dell'Aar nel 1762 (poi ricostruito). Per proteggersi dalle piene fu costruito nel 1734 un muro lungo l'Alpbach; il problema fu tuttavia risolto in via definitiva solo con la correzione dell'Aar (1866-80).

La crescita demografica dopo il 1800 causò, nonostante l'industria a domicilio (lavorazione del legno, intaglio), un impoverimento che spinse la pop. a emigrare, spec. in America. Dal 1880 il turismo diede nuovo vigore all'economia, trasformando M. in luogo di villeggiatura e piattaforma per il traffico turistico. La strada del Brünig fu costruita nel 1859-61, quella del Grimsel a tappe fra il 1847 e il 1894 e quella del Susten negli anni 1939-46; la ferrovia del Brünig entrò in servizio nel 1888. Nel 1913 il villaggio, riconcepito e ricostruito dopo due incendi (1879 e 1891), contava 18 alberghi con 500 letti. Nel periodo tra le due guerre mondiali l'industria alberghiera entrò in crisi; nuovi posti di lavoro vennero forniti dalla Conf. (aerodromo militare di Unterbach, arsenale fed., deposito delle FFS) e dalle Forze motrici dell'Oberhasli AG, dall'industria (costruzioni in legno, edilizia, gastronomia) e dal settore ospedaliero. La clinica psichiatrica privata accolse i primi pazienti nel 1919. Dal 1950 aumentò anche il numero di visitatori di passaggio. Il com. dispone di quattro edifici scolastici, una scuola secondaria (1871), un ospedale distr. (1891, dal 1999 parte del gruppo ospedaliero fmi ag) e di un'azienda elettrica (1888). Il Museo regionale è stato inaugurato nel 1968, il Museo Sherlock Holmes nel 1991.


Bibliografia
– G. Kurz, C. Lerch, Geschichte der Landschaft Hasli, a cura di A. Würgler, 1979
– U. Maurer, D. Wolf, Bauinventar der Gemeinde Meiringen, 1999

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sma