No 1

Jöhr, Adolf

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 12.6.1878 Berna, morte 30.6.1953 Zurigo, rif., di Otterbach. Figlio di Johann Jakob, veterinario, e di Elisabeth Baumgartner. ∞ Martha Schultheiss, figlia di Adolf, maestro lattoniere a Zurigo. Dopo il dottorato in scienze economiche e politiche a Berna (1900), nel 1901 entrò nelle Ferrovie fed. sviz., divenendo presto sostituto del segr. generale. Dal 1907 segr. generale della Banca nazionale sviz., di recente fondazione, divenne membro di direzione nel 1915. Fu membro della direzione generale (1918-39) e pres. del consiglio di amministrazione (1940) del Credito sviz. Consulente e membro della commissione di esperti, partecipò all'elaborazione della legge sulle banche del 1934. Nel 1939 il Consiglio fed. lo nominò membro del consiglio di banca della Banca nazionale sviz. Pres. della Soc. di belle arti di Zurigo (1922-40), sostenne due progetti di ampliamento del Kunsthaus. Pres. della Elektro-Watt, della centrale elettrica di Laufenburg e delle Forze motrici della Svizzera centrale, fece inoltre parte di numerosi consigli di amministrazione.


Bibliografia
NDB, 10, 454 sg. (con bibl.)
– J. Jung, Von der Schweizerischen Kreditanstalt zur Credit Suisse Group, 2000
– J. Jung (a cura di), Zwischen Bundeshaus und Paradeplatz, 2001

Autrice/Autore: Katja Hürlimann / rza