No 15

Iselin, Ludwig

nascita 2.7.1559 Basilea, morte 20.12.1612 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Johann Ulrich e di Faustina Amerbach. Abiatico di Bonifacius Amerbach. ∞ Anna Ryhiner, figlia di Emanuel. Dopo la morte del padre, ucciso dalla peste nel 1564, fu allevato dallo zio, Basilius Amerbach (il Giovane). Studiò a Ginevra (1581, anche presso il teologo Teodoro di Beza), Bourges (1582, presso Jacques Cujas) e Padova (1586), da dove partì per Firenze, Roma e Venezia. Dopo aver conseguito il titolo di dottore utriusque iuris a Basilea (1589), fu procuratore della città, professore di diritto romano (fino al 1610) e rettore dell'Univ. (1597-98 e 1607-08). Fu autore di numerosi scritti e perizie rimasti inediti. Nel 1591 ereditò la collezione di opere d'arte dello zio, poi ceduta all'Univ. e resa accessibile al pubblico (1662). Nel 1610-11 perse sei dei suoi sette figli a causa della peste.


Bibliografia
Matrikel Basel, 2, 227, 450; 3, 75
– H. Thieme, «L. Iselin-Ryhiner (1559-1612)», in BZGA, 66, 1966, 133-155
Livre du Recteur, 4, 123
– H. Thieme, Ideengeschichte und Rechtsgeschichte, 1, 1986, 462-486

Autrice/Autore: Christoph Winzeler / sma