No 1

Sickinger, Gregor

nascita forse nel 1558 a Soletta, morte 1631, catt., di Soletta. Figlio di Diebold e di Verena zum Bach. ∞ 1) (1580) Katharina Seyler; 2) (1595) Elisabeth Theitrich; 3) (1614) Anna Reinhard. Fu attivo come pittore, disegnatore e silografo. Noto soprattutto per le sue vedute cittadine basate su misurazioni, dedicate alle autorità o commissionate da queste ultime, realizzò un disegno a penna colorato di Friburgo (1582), incisioni su rame per Friburgo in Brisgovia (1589), una pianta di Soletta (1591, dispersa) e una di Berna (1603-07, rimasta solo in copie). Tra le sue opere si trovano inoltre ex libris, stemmi, una serie raffigurante gli alfieri dei 13 cant. (sono conservati quelli dei cant. Friburgo, Soletta, Sciaffusa e Appenzello) e numerose silografie. Queste ultime si trovano in opere storiche quali per esempio General Historien di Adam Henricpetri (1577), Hoffhaltung des Türckhischen Keysers di Nicolaus Höniger (1578), Cosmographey di Sebastian Münster (1578) e Baszler Chronick di Christian Wurstisen (1580), pubblicate a Basilea da Heinrich Petri e da suo figlio Sebastian Henricpetri tra il 1577 e il 1580, nonché dal suo collaboratore Huldrich Frölich (Zwen Todentaentz, 1588, le cui silografie risalgono già al 1576).


Bibliografia
MAS FR, 1, 1964, 62-66
– J. Mangei, «Gregorius Sickinger und Freiburg», in Friburgum - Freiburg, cat. mostra Friburgo in Brisgovia, 1995, 9-30
– F. Hieronymus, 1488 Petri - Schwabe 1988, 1997
– J. Mangei, Die Freiburg-Ansichten des Gregorius Sickinger von 1589, 2003

Autrice/Autore: Frank Hieronymus / sat