05/11/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Orpund

Com. BE, distr. Nidau; (1255: Orpunt; antico nome franc.: Orpondes). Situato sulla riva sinistra del canale di Nidau-Büren, il com. comprende il villaggio di O., l'antico convento di Gottstatt e la frazione di Zihlwil. Pop: 191 ab. nel 1764, 446 nel 1850, 624 nel 1900, 891 nel 1950, 2013 nel 1970, 2502 nel 2000. Durante la costruzione del canale di Nidau-Büren, sono venuti alla luce reperti risalenti al Neolitico, all'età del Bronzo e al periodo di La Tène; inoltre sono stati rinvenuti un singolo reperto forse del Neolitico nei pressi di Orpundmoos-Stöck, un deposito databile forse al Bronzo e resti di un insediamento romano sul Büttenberg nonché tombe dell'epoca di La Tène sul Muntel. I conti de Neuchâtel-Nidau cedettero O., che faceva parte della loro signoria, al convento di Gottstatt (da loro fondato) e vi esercitarono la giustizia in veste di balivi. Alla fine del XIV sec. O. passò con il resto del territorio di Nidau a Berna, che lo integrò nella giurisdizione di Scheuren del baliaggio di Nidau. Attribuito al distr. di Büren nel 1798, fece poi parte del baliaggio (Oberamt) risp. distr. di Nidau (dal 1803). Sul piano ecclesiastico, O. dipese in parte dalla chiesa di Mett e in parte dalla chiesa parrocchiale sul Büttenberg. Con la Riforma, Berna assegnò O. al nuovo com. parrocchiale di Gottstatt; da allora la chiesa del convento fu elevata al rango di parrocchiale. Gli ab. del villaggio, situato lungo la Thielle, vivevano di campicoltura e di pesca. Nel 1305 O. intentò una causa contro il convento a proposito di un'isola sulla Thielle. Le frazioni di Zihlwil e Möschleren (abbandonata alla fine del tardo ME) gestivano autonomamente l'avvicendamento delle colture. La correzione delle acque del Giura - con la deviazione dell'Aar verso il lago di Bienne e la costruzione del canale di Nidau-Büren (1868-75) - liberò il com. dalle inondazioni (Orpundmoos) e dall'onere della manutenzione degli argini; nel contempo si rese però necessaria una ridefinizione dei confini con Schwadernau, situato al di là del canale e separato dai propri terreni paludosi. Dagli anni 1950-60 la vicinanza con la città industriale di Bienne favorì un rapido aumento della pop. e lo sviluppo di attività artigianali e industriali (costruzione di macchine, elettronica, fabbrica di seghe, galvanotecnica, commercio equo e imprese di costruzione); nel 2000 a O. la percentuale di pendolari in uscita rimaneva tuttavia elevata (79%). Dagli anni 1960-70 sorsero nuovi quartieri (ad esempio Wingarten). Nel 1970 venne aperta la scuola secondaria (consorzio scolastico con Meinisberg, Safnern e Scheuren). Nel 2005 il settore secondario offriva il 60% dei posti di lavoro nel com., il terziario il 37%.


Bibliografia
– P. Aeschbacher, Stadt und Landvogtei Nidau von den Anfängen bis ins 16. Jahrhundert, 1929
– AA. VV., Bauinventar der Gemeinde Orpund, 2005
– R. Hubler, 750 Jahre Orpund, 2005

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / cne