No 1

Reiner, Imre

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 18.8.1900 Versec (Austria-Ungheria, oggi Serbia), morte 21.8.1987 Ruvigliana (com. Lugano), catt., di origine austro-ungherese, dal 1950 di Castagnola (oggi com. Lugano). Figlio di Moritz, scultore, e di Rosa Jata Abrahamson. ∞ (1931) Hedwig Bauer, grafica, cittadina ted. Dal 1918 al 1923 si form˛ come grafico, pittore e illustratore a Budapest, Francoforte sul Meno e Stoccarda (con Ernst Schneidler). Nel 1923 emigr˛ negli Stati Uniti, dove lavor˛ come operaio. Tornato in Europa (1925), fu attivo nel campo del disegno industriale e della tipografia. Dopo il trasferimento a Ruvigliana (1931), si dedic˛ maggiormente alla pittura. Compý soggiorni di lavoro a Londra (1936-38), Basilea (1942-43) e Parigi (1950). Illustr˛ testi letterari (dal 1921), cre˛ caratteri di stampa (dal 1929), pubblic˛ testi di grafica (dal 1942) e saggi di carattere filosofico (Wunsch und Gestaltung, 1949). Artista poliedrico, dopo gli inizi figurativi, negli anni 1940-50 si orient˛ verso l'astrattismo rimanendo legato al dato naturale, interiorizzato e rielaborato.


Bibliografia
DBAS, 856 sg.
Il confronto con la modernitÓ, 1914-1953, cat. mostra Lugano, 2003

Autrice/Autore: Lara Calderari