No 1

Graebe, Carl

nascita 24.2.1841 Francoforte sul Meno, morte 19.1.1927 Francoforte sul Meno, prot., cittadino ted. Figlio di Carl, commerciante, poi console degli Stati Uniti, e di Emmeline Boeddinghaus, scrittrice. ∞ (1896) Albertine Burgdorfer, figlia di Friedrich. Dopo gli studi di chimica all'Univ. di Heidelberg (1860-62), conclusi con il dottorato, fece alcuni stage presso rinomati professori a Marburgo, Heidelberg e Berlino, e lavor˛ per breve tempo nell'industria. In seguito fu incaricato di corsi a Lipsia (1869), professore di chimica a K÷nigsberg (1870-75), professore invitato a Zurigo (1876-78) e ordinario a Ginevra (1878-1906). G. divenne noto nel 1868 per essere riuscito, con Carl Liebermann, a sintetizzare l'alizarina, colorante naturale di grande importanza economica che fino ad allora veniva estratto dalle radici della robbia. Autore di numerose pubblicazioni sulla chimica dei coloranti e degli idrocarburi policiclici aromatici, fu insignito delle medaglie Lavoisier, Berthelot e Perkin.


Bibliografia
Berichte der Deutschen Chemischen Gesellschaft, 6IA, 1928, 9-46
– E. Vaupel, C. Graebe (1841-1927), 1987

Autrice/Autore: Armand Buchs / cpi