No 1

Schmalenbach, Hermann

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 15.11.1885 Breckerfeld (Vestfalia), morte 3.11.1950 Basilea, prot., della Vestfalia. Figlio di Friedrich, fabbricante. ∞ Sala Müntz, di Łódź. Compì studi a Berlino e Jena, in particolare con Georg Simmel. Ottenuta l'abilitazione a Gottinga (1920), fu professore straordinario di filosofia a Gottinga e insegnante al Politecnico di Hannover (1923-28) e professore di filosofia a Basilea (1931-50). Richiamandosi alla sociologia di Simmel e alla fenomenologia di Edmund Husserl, nei suoi scritti sociologici assunse una posizione critica nei confronti della dicotomia tra comunità e società postulata da Ferdinand Tönnies e dei tipi ideali dell'agire sociale di Max Weber. Si avvicinò a una sociologia puramente fenomenologica. Il concetto di intenzionalità costituisce il nucleo di Geist und Sein (1939), sua opera principale.


Opere
On Society and Experience, a cura di G. Lüschen, G. P. Stone, 1977
Archivi
– Archivio dell'Univ. di Basilea, StABS
Bibliografia
– M. Zürcher, Unterbrochene Tradition, 1995

Autrice/Autore: Markus Zürcher / lta