Arishima, Takeo

nascita 4.3.1878 Tokyo, morte 9.6.1923 (suicida) Karuizava. Figlio di Takeshi, ex samurai, funzionario e commerciante di successo. ∞ (1909) Yasuko Kamio, figlia di un alto ufficiale. Frequentò la scuola della missione a Yokohama (1884-87), una scuola d'élite a Tokyo (1887-96) e la scuola agraria di Sapporo (1896-1901). Convertitosi al cristianesimo, dal 1903 al 1906 studiò negli Stati Uniti. Dopo una crisi religiosa divenne socialista e nel 1922, per motivi di coscienza, donò le sue proprietà fondiarie. Viaggiando in Europa (1906-07), conobbe Louise Mathilde (detta Tilda) Heck (1877-1970), sciaffusana, figlia di un albergatore; con questo suo "grande amore lontano" intrattenne un rapporto epistolare fino al 1922. Insegnante di inglese a Sapporo (1908-14), visse poi a Tokyo come scrittore. Legato al realismo europeo, la sua produzione letteraria riscosse apprezzamenti tardivi; fu tra i fondatori della rivista letteraria Shirakaba (betulla).


Opere
Aru onna, 1911-1919 (trad. inglese A Certain Woman, 1978)
Archivi
– Corrispondenza presso BCit Sciaffusa
Bibliografia
NZZ, 14/15.1.1984
– V. Werner, «The Letters of Arishima T. to Tilda Heck», in Asiatische Studien, 51, n. 1, 1997, 357-385

Autrice/Autore: Verena Werner / vfe