Sassello, passo

Situato tra il Pizzo di Sassello (2480 m) e i Piattelli del Piatto (2456 m), il passo S. (2334 m) conduce, attraverso la valle di Sambuco, da Fusio a Nante (com. Airolo), collegando la valle Lavizzara all'alta valle Leventina. Percorribile pi¨ velocemente rispetto ai vicini valichi di Campolungo e del Naret, soprattutto fino all'apertura della Ferrovia del Gottardo (1882) fu utilizzato per gli scambi commerciali tra i contadini delle due valli, per il transito di bestiame (zona ricca di alpeggi) e per il passaggio degli ab. della Vallemaggia che si dirigevano verso il San Gottardo. Nel periodo precedente la battaglia di Giornico (1478), la regione del passo S. costituý un luogo strategico in quanto segnava il confine tra i territori controllati dal ducato di Milano (Vallemaggia) e quelli occupati dai Conf. (Leventina).


Bibliografia
– M. Signorelli, Storia della Valmaggia, 1972, 82 sg.
– G. Brenna, Guida delle Alpi Ticinesi, 2, 1993, 169
Documentazione IVS TI, 1550

Autrice/Autore: Mario Fransioli