• <b>Antoine Vessaz</b><br>Ritratto del politico radicale vodese nel 1890; olio su tela di  Félix Vallotton (Musée historique de Lausanne, Dépôt de Gabrielle Borle).

No 1

Vessaz, Antoine

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 20.6.1833 Lucens, morte 25.10.1911 Costanza, rif., di Chabrey (oggi com. Vully-les-Lacs). Figlio di Louis Joseph, notaio e Granconsigliere vodese, e di Marguerite Arnold. ∞ (1856) Nanette Louise Noverraz, figlia di Jean-Jacques, agricoltore. Frequentò le scuole elementare e secondaria ad Avenches, Payerne e Zurigo. Fu sostituto del prefetto (dal 1865) e poi prefetto di Losanna (1868-73). Fu uno dei quattro direttori della Ferrovia della Svizzera occidentale (1873-75). Deputato radicale al Gran Consiglio vodese (1874-78), fu esattore del distr. di Losanna (1878-92) e membro della Costituente cant. (1884-85), del Consiglio degli Stati (1875-78, pres. 1878) e del Consiglio nazionale (1878-83, pres. 1881). Fece parte del consiglio di amministrazione dell'Unione vodese di credito (1870-72, 1876-77 e 1879), del consiglio generale della Banca cant. vodese (1871-91) e del comitato di vigilanza della Cassa ipotecaria del cant. Vaud (1878-91). Fu inoltre membro dei consigli di amministrazione della Ferrovia della Svizzera occidentale-Sempione (1886-89) e della Ferrovia del Giura-Sempione (1889-91). Uomo di fiducia di Louis Ruchonnet, si impegnò con quest'ultimo in favore della galleria del Sempione ed ebbe perciò un ruolo centrale nella politica ferroviaria sviz. fino al 1891. Speculatore accorto, ma anche uomo autoritario detestato dall'opposizione liberale, guidò di fatto il partito radicale, spec. dopo l'elezione del suo mentore in Consiglio fed. (1881). Lo stesso anno fondò l'Ass. democratica vodese. Nel 1889 si impegnò per la fusione delle compagnie Svizzera occidentale-Sempione e Giura-Berna-Lucerna nella Ferrovia del Giura-Sempione. Accusato di corruzione dal quotidiano Der Bund, fu abbandonato dai radicali vodesi. Si dimise da tutte le cariche e si ritirò presso sua figlia a Costanza.

<b>Antoine Vessaz</b><br>Ritratto del politico radicale vodese nel 1890; olio su tela di  Félix Vallotton (Musée historique de Lausanne, Dépôt de Gabrielle Borle).<BR/>
Ritratto del politico radicale vodese nel 1890; olio su tela di Félix Vallotton (Musée historique de Lausanne, Dépôt de Gabrielle Borle).
(...)


Bibliografia
– Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 845 sg.
– M. Meylan, Les préfets vaudois, acteurs de leur époque, 1994, 169
– O. Meuwly, Louis Ruchonnet 1834-1893, 2006

Autrice/Autore: Olivier Meuwly / lsa