12/09/2005 | segnalazione | PDF | stampare | 
No 3

Dapples, Edouard

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

nascita 12.12.1807 Losanna,morte 30.4.1887 Nizza, rif., di Bremblens. Figlio di Marc, medico, e di Charlotte Louise Françoise Gaulis. ∞ 1) (1834) Hilda d'Aubert (morte 1837), figlia adottiva di Jean François Joseph, rifugiato franc., figlia illegittima di Anna Feodorowna e di Rudolf Abraham Schiferli; 2) (1840) Marie Suzanne Elisabeth Curchod, figlia di Jean Jacques Ferdinand, proprietario del castello di Crissier. Cognato di Charles Burnand. Intraprese senza terminarli studi di teol. e di filosofia presso l'Acc. di Losanna (1825-31); in seguito, per motivi di salute, studiò selvicoltura a Bayreuth. Fu ispettore forestale dei circondari di La Côte (1833-40) e di Losanna (1840-42) e ispettore delle foreste della città di Losanna (1848-51). Dopo il 1851 visse di rendita. Consigliere com. per il partito liberale (1834-42, 1848-57), fu sindaco di Losanna (1843-48, 1857-67), deputato al Gran Consiglio vodese (1844-45, 1847-68) e Consigliere nazionale (1851-54, 1857-66; pres. nel 1861). Amico dell'ingegnere William Fraisse, D. ebbe un ruolo importante nella creazione della rete ferroviaria della Svizzera franc. e fu amministratore della ferrovia Losanna-Friburgo-Berna (1865-66) e della compagnia ferroviaria Ouest-Suisse (1871). In occasione dell'affare della Savoia (1860), il Consiglio fed. lo inviò come ambasciatore straordinario a Berlino e San Pietroburgo per difendere la causa della Svizzera. Molto popolare a Losanna, D. contribuì allo sviluppo della città sia come uomo politico (rete stradale, illuminazione a gas, fabbrica del gas) sia come mecenate (asilo per i bambini, lungolago a Ouchy). Proprietario del Grand-Montriond a Losanna, del castello di Crissier (acquistato nel 1857 dalla comunione ereditaria Curchod) e di numerosi edifici a Losanna e a Nizza.


Bibliografia
– Alville, Des cours princières aux demeures helvétiques, 1962
– Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 796 sg.
– L. Polla, Rues de Lausanne, 1981, 113-115

Autrice/Autore: Hugues Renaud / gbp