07/04/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Lamboing

Com. BE, distr. La Neuveville dal 1846; (1179: Lamboens, in una falsificazione della fine del XII sec.; 1235: Lamboens; antico nome ted.: Lamlingen). Situato sull'altopiano di Diesse, comprende L. e le frazioni di Les Moulins, Derrière-la-Chaux e Macolin. Pop: 301 ab. nel 1800, 345 nel 1818, 569 nel 1850, 611 nel 1870, 521 nel 1900, 485 nel 1950, 445 nel 1980, 647 nel 2000 (84% di francofoni). Nel 1255 viene menz. un Albert de L., nobile. Nove mulini furono costruiti dalla fam. de Vaumarcus, detentrice del feudo dal 1423 al 1509, anno in cui quest'ultimo entrò a far parte dei possedimenti del vescovo di Basilea, dal quale dipese fino al 1798. L. fu annesso ai Dip. franc. del Mont-Terrible, poi dell'Haut-Rhin, e nel 1815 al baliaggio bernese di Erlach. La località ha sempre fatto capo alla parrocchia di Diesse, che aderì alla Riforma fra il 1530 e il 1554. La scuola fu edificata nel 1863. Un laboratorio orologiero aperto alla fine del XIX sec., incorporato nel 1926 nel gruppo Ebauches SA, venne chiuso nel 1981. Un tempo villaggio agricolo, dal 1970 L. ha conosciuto uno sviluppo residenziale. Numerosi pendolari lavorano a Bienne, La Neuveville e nell'Entre-deux-Lacs.


Bibliografia
– F. Dubois, Eglise Saint-Michel, paroisse de Diesse, Lamboing, Prêles, 1985

Autrice/Autore: Frédy Dubois / gbp