Huc-Mazelet, Jeanne

nascita 6.3.1765 Morges, morte 6.2.1852 Tolochenaz, rif., di Morges. Figlia di Jaques, medico e farmacista, e di Marie Saucon. Nubile. Dal 1790 al 1804 fu precettrice a San Pietroburgo della granduchessa Maria Pavlovna, sorella dello zar Alessandro I e futura sposa del principe ereditario di Sassonia-Weimar. Alla fine del 1813 prese parte alle trattative intavolate con lo zar per difendere la neutralità sviz. e impedire il ritorno di Vaud e dell'Argovia ai Bernesi. Soggiornò spesso a Weimar, dove strinse amicizia con Charlotte Schiller, moglie dello scrittore.


Bibliografia
– H. Perrochon, «Une amitié vaudoise de Mme Schiller: J. Huc-Mazelet», in RHV, 1937, 321-340
– R. Secretan, «La Mission d'Henri Monod auprès du tsar Alexndre Ier en décembre 1813», in RSS, 1949, 195-226
– C. Dallera, N. Lamamra (a cura di), Du salon à l'usine, 2003, 27-40

Autrice/Autore: Boris Anelli / frm