• <b>Paul Cérésole</b><br>Ritratto in uniforme da colonnello dell'esercito svizzero (1880 ca.); fotografia di  Henri Gross (Musée historique de Lausanne).

No 2

Cérésole, Paul

nascita 16.11.1832 Friedrichsdorf (Assia), morte 7.1.1905 Losanna, rif., di Vevey. Figlio di Auguste, pastore e professore di teol. alla facoltà libera di Losanna, e di Sophie Köster. Fratello di Alfred ( -> 1). ∞ Emma, figlia di Marc Secretan. Dopo la licenza in diritto all'Acc. di Losanna (1855) compì il tirocinio a Vevey presso Jules Martin, cui si associò nel 1858. Fu avvocato a Vevey e a Losanna. Capo del partito liberale, eccellente oratore, C. ebbe un ruolo preponderante nel 1861 nell'alleanza tra la destra, il centro e l'estrema sinistra radicale, che rovesciò il governo radicale del 1845. Deputato alla Costituente del 1861, poi al Gran Consiglio vodese (1862, 1866-70, 1878-98), fu Consigliere di Stato (Dip. militare, giustizia e polizia, 1862-66), e riorganizzò l'esercito vodese.

Consigliere nazionale (1866-70, 1893-99) e giudice fed. (1867-70), nel 1870 succedette a Victor Ruffy al Consiglio fed., quale candidato del centro liberale, sostenuto dai conservatori. Diresse successivamente i Dip. delle finanze, militare, politico e di giustizia e polizia; divenne pres. della Conf. nel 1873. Partecipò in misura ampia all'elaborazione di un progetto di revisione della Costituzione del 1872, sforzandosi di riconciliare con la Conf. i vodesi di tendenza federalista. Sconfessato su questo punto dagli elettori vodesi, si rifiutò di rappresentare il suo cant. in occasione del rinnovo delle Camere nel 1872 e si fece rieleggere nell'Oberland bernese. Durante il Kulturkampf, in qualità di pres. della Conf., firmò le note di espulsione del vescovo Gaspard Mermillod e del nunzio apostolico. Dopo il suo ritiro dal Consiglio fed. nel 1875, prese la direzione della nuova Compagnia del Sempione (1876) e iniziò i negoziati relativi al traforo del tunnel; poiché in parte infruttuosi, venne allontanato dalla direzione della compagnia Svizzera occidentale-Sempione (1886). Nell'esercito ricoprì il grado di colonnello (1870), di comandante della divisione 1 (dal 1878) e del primo corpo d'armata (1891-98). Fu inoltre membro fondatore della Soc. sviz. dei giur. e pres. della confraternita dei vignaioli di Vevey (1887-99).

<b>Paul Cérésole</b><br>Ritratto in uniforme da colonnello dell'esercito svizzero (1880 ca.); fotografia di  Henri Gross (Musée historique de Lausanne).<BR/>
Ritratto in uniforme da colonnello dell'esercito svizzero (1880 ca.); fotografia di Henri Gross (Musée historique de Lausanne).
(...)


Bibliografia
– Altermatt, Consiglieri federali, 188-192

Autrice/Autore: Chantal Lafontant / mfe