13/04/2015 | segnalazione | PDF | stampare | 

Actes de réunion

I due Actes de réunion del 1815, ai quali la Dieta fed. accordò la propria garanzia, regolarono l'annessione dei territori appartenenti all'antico principato vescovile di Basilea ai cant. di Berna e Basilea. Il congresso di Vienna aveva assegnato tali territori alla Svizzera, attribuendoli a Berna (Giura bernese) e a Basilea (Birseck e Pfeffingen). Nel documento finale del 20.3.1815, per quanto concerneva la Svizzera, all'art. 3 cpv. 3 si stabiliva che le modalità dell'annessione sarebbero state fissate da due commissioni paritetiche; i rappresentanti dell'antico principato vescovile furono scelti dal cant. direttore, all'epoca Zurigo. La prima commissione negoziale, composta da tre esponenti del Birseck e da tre basilesi, si riunì il 7.11.1815 ad Arlesheim.

La seconda commissione, di cui facevano parte sette rappresentanti del governo bernese e sette notabili giurassiani, discusse i 25 articoli dell'atto di annessione del Giura al cant. Berna dal 3 al 14.11.1815. Nove di questi articoli riguardavano le garanzie nei confronti della religione catt. (questione diocesana, insegnamento della religione, scelta e compenso dei parroci, pensione del principe vescovo Franz Xaver von Neveu). Altri articoli regolavano la situazione giur. dei giurassiani, la libertà di religione per gli anabattisti, la conservazione o la soppressione dell'ordinamento giur. franc., questioni tributarie e le condizioni speciali per la città di Bienne. Questo Acte de réunion è rimasto, fino al XX sec. inoltrato, motivo di dissidi nella questione giurassiana.


Bibliografia
– AA. VV. Rapport sur l'Acte de réunion du Jura au Canton de Berne présenté au Conseil-exécutif du Canton de Berne, 1948
– M. Jorio, Der Untergang des Fürstbistums Basel (1792-1815), 1982, 188-194

Autrice/Autore: Marco Jorio / vfe