No 2

Dähler, Bartholomäus

Menz. per la prima volta nel 1555, morte prima del marzo del 1587, catt., di Appenzello. Cit. fra il 1555 e il 1566 quale maestro di scuola, fu autore dell'obituario (1566) e del primo registro battesimale (1570) di Appenzello. Fu membro del Gran Consiglio (1562), del Piccolo Consiglio (1570-75), sovraintendente all'ospedale (1577-78), Landamano di Appenzello (1579-80, 1582-83) e Vicelandamano (1580-81, 1583-84). Con Joachim Meggeli fu a capo del partito catt. di Appenzello. Fu delegato alla Dieta oltre 20 volte. Entrato nel 1567 al servizio della Francia quale mercenario, al momento della morte ricopriva il grado di capitano.


Bibliografia
– R. Fischer, Die Gründung der Schweizer Kapuzinerprovinz, 1955
– J. Gisler, «Das älteste Jahrzeitbuch des Appenzells von 1566», in IGfr, 37, 1995-1996, 16 sg.
– A. Weishaupt, Der Finanzhaushalt des Landes Appenzell 1519-1597, mem. lic. Friburgo, 1996

Autrice/Autore: Hermann Bischofberger / rtu