No 2

Dallèves, Raphy

nascita 26.1.1878 Sion,morte 6.7.1940 Sion, catt., di Sion. Figlio di Raphaël ( -> 1). Celibe. Frequentò il collegio di Sion, dove manifestò una precoce inclinazione per il disegno. Ricevette le prime lezioni di pittura da Joseph Morand, pittore e insegnante di disegno, e seguì corsi all'Acc. Julian (1899-1900) e alla scuola di belle arti a Parigi. Stabilitosi in Vallese nel 1906, D. lavorò nella val d'Hérens. Fu amico di Ernest Biéler, di cui assimilò la tecnica e i temi (école de Savièse). Compì vari soggiorni a Firenze e a Venezia. La sua opera di ritrattista e di paesaggista esprime la rassegnazione e l'energia dei contadini vallesani perennemente in lotta con la natura. Fra il 1907 e il 1938 espose a più riprese in Svizzera, Germania e Italia. Alla sua morte lasciò 200 opere allo Stato del Vallese, consentendo così la creazione del Museo cant. di belle arti di Sion.


Bibliografia
– L. Buzzini, R. Dallèves, 1941
DBAS, 244

Autrice/Autore: Ignace Carruzzo / czu