No 1

Sala, Angelus

nascita 21.3.1576 Vicenza, morte 2.10.1637 Bützow (Meclemburgo), prot., del Veneto. Figlio di Bernardino, tessitore. Dopo un apprendistato di farmacista, si formò come medico da autodidatta. Esule per motivi religiosi, si rifugiò in Valtellina (1604), poi a Ginevra, Basilea e Zurigo (1607) dove condusse esperimenti alchimistici con il teologo zurighese Raphael Egli. Grazie all'intercessione di Caspar Waser divenne medico cittadino di Winthertur (1607-09), città in cui redasse i suoi primi scritti sulla nuova medicina chimica e sull'analisi del vetriolo. Più tardi visse tra l'altro nei Paesi Bassi, a Oldenburg e ad Amburgo, concludendo la sua carriera come medico personale del duca del Meclemburgo. Oppositore dell'alchimia trasmutatoria, è considerato uno dei primi esponenti della chimica di impronta razionalista e sperimentale.


Bibliografia
– U. L. Gantenbein, Der Chemiater A. Sala, 1992

Autrice/Autore: Urs Leo Gantenbein / cne