No 2

Kleiber, Max

nascita 4.1.1893 Zurigo,morte 5.1.1976 Davis (California), rif., di Benken (oggi com. Biel-Benken), dal 1939 cittadino statunitense. Figlio di Anton, chimico, e di Anna Brodbeck. ∞ 1) (1918) Anna Kupfer, di Uster; 2) (1941) Margaret Lee Maxwell, di Salem (Massachusetts). Dopo le scuole a Zurigo, Benken, Therwil e Basilea, frequentò la scuola agricola Rütti a Zollikofen (1909-11). Studiò tre semestri al dip. di scienze agrarie del Politecnico fed. di Zurigo ed emigrò poi in Canada, dove lavorò come agricoltore. Rientrò in Svizzera nel 1914 per prestare servizio attivo e proseguire gli studi. Tenente, nel 1917 fece scalpore rifiutando il servizio militare; fu condannato a un periodo di detenzione e temporaneamente espulso dal Politecnico. Conseguito il dottorato (1924) e l'abilitazione all'insegnamento al Politecnico fed. (1927), divenne professore presso il College of Agriculture dell'Univ. della California a Davis (dal 1929). Compì importanti studi nel campo delle scienze dell'alimentazione e del metabolismo energetico degli animali. Si impegnò per la pace e la libertà anche negli Stati Uniti, in particolare contro la guerra del Vietnam. Nel 1961 gli fu conferito il dottorato h.c. dell'Univ. della California.


Opere
The Fire of Life, 1961
Bibliografia
– AA. VV., A Festschrift Commemorating the Centennial of the Birth of M. Kleiber, 1993 (con bibl.)
– V. Zihlmann, «Ein Baselbieter als Professor der Veterinärwissenschaft in den USA», in Baselbieter Heimatblätter, 58, 1993, 1-12

Autrice/Autore: Ruedi Brassel-Moser / sma