13/07/2006 | segnalazione | PDF | stampare

Ferrovia del Giura-Sempione

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

La Ferrovia del Giura-Sempione nacque nel 1890-91 dalla fusione delle più importanti ferrovie della Svizzera occidentale (Svizzera occidentale-Sempione, SOS; Pont-Vallorbe; Giura-Berna-Lucerna, senza la Giura-Neuchâtel, staccatasi in precedenza). La rete ferroviaria, lunga 937 km, collegava Basilea, Ginevra, i posti di frontiera del Giura (Delle, La Chaux-de-Fonds, Les Verrières e Vallorbe), Lucerna, Meiringen (allacciamento con la ferrovia del Brünig) e Briga.

La linea Giura-Sempione, nonostante il suo breve periodo di attività (13 anni), contribuì in maniera determinante al completamento della trasversale ferroviaria delle Alpi occidentali, per la quale Berna e la Svizzera occidentale si erano battute per decenni. Le compagnie della Svizzera occidentale, che fino alla fusione, oltre ad essere divise, presentavano in alcuni casi un deficit cronico, non erano riuscite in precedenza a trovare la forza per realizzare la galleria del Sempione. Berna, dal canto suo, aveva a più riprese sovvenzionato o addirittura gestito direttamente le ferrovie bernesi (Ferrovia dello Stato bernese dal 1861 al 1877). Nella regione del Lemano furono fondate nel tempo diverse soc. con l'obiettivo di costruire la galleria del Sempione (Linea intern. d'Italia attraverso il Sempione, 1853; Linea d'Italia, 1859; Sempione, 1874; SOS, 1881). Le compagnie precorritrici della Giura-Sempione avevano comunque contribuito in modo determinante - soprattutto durante i lavori di costruzione delle trasversali del Giura - alla realizzazione della tratta che da Delle attraversa il Giura, ricca di gallerie, della linea attraverso le gole del Giura lungo il corso corretto della Birsa fino a Moutier, delle ferrovie sull'altopiano di La Chaux-de-Fonds e della trasversale Vallorbe-Losanna. Già poco tempo dopo la sua fondazione, la Giura-Sempione, che costituiva il più grande gruppo imprenditoriale ferroviario della Svizzera, sottopose al Consiglio fed. un progetto definitivo per la galleria del Sempione (1891). Concluso nel 1895 il trattato bilaterale con l'Italia (convenzioni del Sempione), nel 1898 iniziarono i lavori per la costruzione della più lunga galleria del mondo (19'803 m). Le banche cant. di Berna, Vaud, Neuchâtel, Zurigo e Soletta parteciparono al finanziamento con un prestito di 60 milioni di frs., di cui si fece garante la Conf. Il traforo, preparato tenendo in considerazione i più alti standard tecnici, fu portato a termine nel 1906 dalle Ferrovie federali svizzere (FFS), subentrate alla Giura-Sempione dopo la statalizzazione di quest'ultima l'1.5.1903. La realizzazione della galleria del Sempione diede il via all'ultima ondata di costruzioni ferroviarie della Svizzera.


Archivi
– FFS Historic
Bibliografia
– E. Halperin, Der Westbahnkonflikt 1855-1857, 1944
– G. Maison, La ligne du Simplon et ses chemins de fer privés, 5, 1976
Bahnpionier: unterwegs in der Gründerzeit, 1995, 13-45
– H. von Arx et al. (a cura di), La saga ferroviaria della Svizzera, 1996

Autrice/Autore: Hans-Peter Bärtschi / sma