Ferrovie svizzere unite

Le Ferrovie sviz. unite, con sede a San Gallo, nacquero l'1.5.1857 dalla fusione delle ferrovie della valle della Glatt (Wallisellen-Uster), del Sud-Est (che aveva pianificato le linee Rorschach-Rheineck-Coira, Sargans-Weesen-Glarona e Weesen-Rapperswil) e San Gallo-Appenzello. Fu una delle cinque grandi compagnie ferroviarie ad essere nazionalizzate, passando alle Ferrovie federali svizzere (FFS) l'1.7.1902.

Il banchiere parigino Isaac Pereire, del Credito mobiliare, partecip˛ in misura sostanziale alla fondazione della soc., che mirava alla realizzazione di una trasversale delle Alpi orientali che collegasse le compagnie franc. del Midi, dell'Ouest e dell'Est alle linee dei Balcani, delle quali lo stesso Pereire deteneva delle partecipazioni. Le Ferrovie sviz. unite offrivano collegamenti che, partendo da Winterthur e Wallisellen, si dirigevano verso il lago di Costanza (via San Gallo) e Glarona (via Uster); tra Wallisellen e Zurigo, centro economico nevralgico, la compagnia dovette accontentarsi di utilizzare una linea appartenente alla Ferrovia del Nord-Est, sua concorrente. La mancata realizzazione di una trasversale delle Alpi orientali impedý lo sviluppo della linea della valle del Reno (Rorschach-Coira), che rimase a carattere regionale. L'ultimo ampliamento della rete della compagnia risult˛ dalla partecipazione alla Ferrovia del Toggenburgo (25 km fra Wil ed Ebnat), messa in funzione nel 1870. Con i loro 269 km, le Ferrovie sviz. unite furono la pi¨ piccola fra le maggiori compagnie ferroviarie nazionali. Il completamento della linea che a forma di cerchio collega Winterthur, lago di Costanza, Sargans, Uster e Wallisellen rese necessaria la costruzione di importanti opere architettoniche nelle Prealpi, come il viadotto sulla Sitter, a San Gallo-Bruggen, capolavoro dell'archittetura ferroviaria con i suoi piloni metallici, o il viadotto di Goldach, uno dei pi¨ antichi ponti in pietra della Svizzera. Nella valle del Reno, la ferrovia fu realizzata parallelamente alla correzione del fiume: a Bad Ragaz fu eretto il pi¨ grande ponte ferroviario in legno della Svizzera. Sul lago di Walenstadt si dovettero scavare numerose gallerie. A Uster si pu˛ ancora vedere una rimessa per locomotive con piattaforma rotante, la pi¨ antica della Svizzera.


Archivi
– FFS Historic
Bibliografia
– H. K. Pfyffer, SBB an Walensee und Linth, 1985
150 Jahre Schweizer Bahnen, 1997
Kohle, Strom und Schienen, cat. mostra Lucerna, 1997

Autrice/Autore: Hans-Peter Bńrtschi / ddo