Ebauches

Holding per la fabbricazione di abbozzi (ebauches) e componenti di orologi fondata nel 1926 a Neuchâtel dalla A. Schild SA di Grenchen, la Fabbrica di orologi di Fontainemelon, e la A. Michel SA di Grenchen. La Ebauches si oppose all'esportazione degli schemi dei meccanismi, al fine di impedire che orologi prodotti all'estero fossero poi dichiarati come sviz. Con la sua adesione all'ASUAG nel 1931, l'Ebauches completò il cartello dell'industria orologiera sviz., anche se le singole filiali della holding, dominate da dinastie di fam., continuarono a farsi un'aspra concorrenza. Nel 1968-69 contava 23 filiali sviz., tre estere e 10'000 dipendenti. Nel 1970 fu fondata la filiale Ebauches Electroniques Marin (EEM). Nel 1974 l' Ebauches deteneva il 25% del mercato mondiale di orologi meccanici. Verso la metà degli anni 1970-80 il cartello dell'industria orologiera sviz. crollò per aver trascurato lo sviluppo dell'orologeria elettronica. Il 1978 segnò l'inizio di un'importante ondata di fusioni tra le soc. affiliate dell'Ebauches. Nel 1982 l'Eta assunse la direzione operativa della holding. Nel 1983 l'ASUAG/Ebauches e la SSIH si fusero nell'ASUAG-SSIH, che diventò la SMH (Swatch Group) nel 1985.


Bibliografia
Les Ebauches, 1951
L'Impartial, 28./29.5.1977
Grenchner Jahrbuch, 1985

Autrice/Autore: German Vogt / sma