• <b>Grande Dixence</b><br>Manifesto realizzato dall'ufficio del turismo vallesano nel 1986 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).

Grande Dixence

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

La diga a gravità della G. (com. Hérémence), costruita tra il 1950 e il 1964 a un'altitudine di 2365 m e messa in servizio tra il 1961 e il 1965, ha sostituito la diga a contrafforti della Dixence, posta alla confluenza della valle di Hérémence e della valle di Dix, eretta da Energie de l'Ouest-Suisse (EOS, 1929-35) dopo aver ottenuto la concessione che era appartenuta a AIAG (Alusuisse). Con i suoi 285 m di altezza, la diga della G. è la più alta diga a gravità del mondo; ha una capacità di accumulazione di 400 milioni di m3 (lago di Dix) e ingloba un bacino idrologico di 600 km2 che si estende dal Mont Blanc de Cheilon al massiccio del Mischabel. Le stazioni di pompaggio si trovano ad Arolla, Ferpècle, Stafel e Z'Mutt, le centrali di produzione a Fionnay, Nendaz, Bieudron e Chandoline. L'impresa Grande Dixence SA, fondata nel 1950 per lo sfruttamento del complesso, raggruppa le Aziende elettriche EOS, i servizi industriali del cant. di Basilea Città (IWB), le Forze motrici bernesi (BKW) e le Forze motrici della Svizzera nordorientale (NOK). Dal 2001 è stato avviato un partenariato con i servizi industriali di Zermatt (EWZ AG). La G. partecipa all'approvvigionamento di 18 cant. e produce una media annuale di 2 miliardi di kWh. Il progetto di ottimizzazione di Cleuson-Dixence (1993-98) ha permesso di moltiplicare per 2,5 la capacità di produzione. Dal 2003, la Grande Dixence SA, EOS e la soc. anonima delle Forze motrici vallesane hanno creato una società comune, la Hydro exploitation SA (con sede a Sion), con l'obiettivo di riorganizzare il mercato energetico nella Svizzera occidentale. La G. è inoltre divenuta una meta di punta del turismo vallesano (visita allo sbarramento, sentiero degli stambecchi).

<b>Grande Dixence</b><br>Manifesto realizzato dall'ufficio del turismo vallesano nel 1986 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).<BR/>
Manifesto realizzato dall'ufficio del turismo vallesano nel 1986 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).
(...)


Archivi
– Fondo Nicolas Oulianoff, Museo cantonale di geologia, Losanna
Bibliografia
– C. Dayer, Le Millénaire de la Dixence, 1981
– E. Logean, Du berger au mineur, 2000

Autrice/Autore: Bernard Monnet / cpi