• <b>Sandoz</b><br>Bozza di stampa di un progetto pubblicitario, realizzato nel 1984 da  Ralph Schraivogel (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste). Il grafico si è servito di una fotografia aerea della sede della Sandoz a Schweizerhalle.

Sandoz

Alfred Kern, chimico, ed Edouard Sandoz, commerciante, nel 1886 fondarono la fabbrica di prodotti chimici Kern & Sandoz, soc. in nome collettivo. Nel 1892 la gamma dei prodotti comprendeva già 28 diversi coloranti per lana, seta, cotone e lino; l'azienda produceva complessivamente 380 t di colore. La ditta, dal 1893 gestita solo da Edouard Sandoz, nel 1895 venne trasformata nella soc. per azioni Chemische Fabrik vormals Sandoz. Nel 1911 la Sandoz aprì la sua prima filiale estera in Inghilterra. Durante la prima guerra mondiale la ditta, beneficiando del crollo della concorrenza ted. che dominava il mercato intern., visse una fase di sviluppo. Nel periodo fra le due guerre l'impresa avviò un processo di diversificazione (nel 1917 fu inaugurato un centro autonomo per la ricerca farmaceutica, nel 1926 venne creata una divisione per la trasformazione chimica delle fibre e, alla fine degli anni 1930-40, una divisione agrochimica per sostanze antiparassitarie) e di multinazionalizzazione (tra il 1919 e il 1926 vennero fondate filiali negli Stati Uniti, in Italia, Francia, Spagna e Germania). Dal 1918 al 1951 la Sandoz costituì insieme alla Geigy e alla Ciba la cosiddetta comunità di interessi di Basilea, un cartello di vaste proporzioni. La denominazione Sandoz AG venne adottata nel 1939. Dal 1952 il settore farmaceutico divenne il più forte per cifra d'affari. Con l'acquisizione della Biochemie GmbH a Kundl (Tirolo, 1963), la Sandoz gettò le basi per un solido posizionamento nella produzione biotecnologica di sostanze farmaceutiche. Con l'inglobamento della Wander AG di Berna (1967), l'azienda entrò nel settore dei prodotti dietetici e delle forniture ospedaliere. La basilese Durand & Huguenin venne rilevata nel 1969. A metà degli anni 1970-80 la Sandoz iniziò a penetrare nel mercato delle sementi e nel 1985 in quello della chimica edile. Con l'introduzione del Sandimmun (1982), rivoluzionò la medicina dei trapianti, ottenendo importanti riconoscimenti intern. nell'ambito dell'immunologia. Primo medicinale della Sandoz, dieci anni dopo l'introduzione il Sandimmun superò il fatturato di un miliardo di frs. L'incendio negli impianti del gruppo a Schweizerhalle (1986) causò gravi danni ecologici nel Reno. Nel 1990 la Sandoz fu trasformata in una holding e le singole divisioni divennero unità autonome in forma di soc. per azioni. Negli anni 1990-2000, con l'acquisizione della Gerber Products Company a Fremont (Michigan), una ditta produttrice di alimenti per neonati, e con lo scorporo della divisione prodotti chimici - l'attuale Clariant -, l'impresa si concentrò sui settori farmaceutica, alimentazione e agraria. Nel 1996 ebbe luogo la fusione dei gruppi industriali Sandoz e Ciba, dando vita alla Novartis. L'unione di questi due colossi fu una delle tappe cruciali nella storia dell'industria sviz. Nel 2003 la Novartis ha riunito sotto il marchio Sandoz le sue aziende produttrici di farmaci generici.

<b>Sandoz</b><br>Bozza di stampa di un progetto pubblicitario, realizzato nel 1984 da  Ralph Schraivogel (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).<BR/>Il grafico si è servito di una fotografia aerea della sede della Sandoz a Schweizerhalle.<BR/>
Bozza di stampa di un progetto pubblicitario, realizzato nel 1984 da Ralph Schraivogel (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).
(...)


Archivi
– Archivio Novartis AG, Basilea
Bibliografia
75 Jahre Sandoz, 1961
– «110 Jahre Sandoz», in Sandoz-Bulletin, 32, 1996, n. 112, 6-31
– C. Zeller, Globalisierungsstrategien - der Weg von Novartis, 2001

Autrice/Autore: Walter Dettwiler / did