• <b>Knorr</b><br>Un manifesto pubblicitario realizzato nel 1967 per il condimento Aromat (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste). Ideata dal grafico ticinese Hans Tomamichel, la mascotte Knorrli è raffigurata in modo evidente sulla scatola.

Knorr

Nel 1838 Carl Heinrich Knorr inaugurò un negozio di spezie a Heilbronn (Württemberg). Per aggirare i dazi crescenti, nel 1885 la ditta aprì un piccolo impianto di imballaggio a Sankt Margrethen, che riforniva il mercato sviz. con miscele di farine e preparati per minestra. Nel 1907 l'impianto fu trasferito a Thayngen, località più centrale; nel 1914 vi lavoravano 136 persone. Nel 1912 la Knorr introdusse sul mercato i suoi dadi da brodo, e nel 1920 concentrati di minestra a forma di salsiccia. Dopo la prima guerra mondiale vennero poste le basi per una produzione autonoma; nel 1922 fu fondata, come filiale sviz., la Knorr-Nährmittel AG. La Knorr conobbe una forte espansione dopo la seconda guerra mondiale in seguito al cambiamento degli stili di vita; il glutammato prese il posto del cosiddetto condimento marrone (braune Würze) come elemento base dei prodotti Knorr, dal 1948 pubblicizzati tramite la mascotte Knorrli. Furono poi lanciate sul mercato le minestre in busta (1949), il condimento in polvere Aromat (1953), la purea di patate (Stocki, 1960), le minestre istantanee (1975) e le paste alimentari pronte (1994). Nel 1958 il gruppo statunitense Corn Products Company (CPC, dal 1998 Bestfoods) rilevò la Knorr, a cui nel 1971 venne aggregata la Chirat (produttrice di sottaceti) di Carouge (GE). Negli anni 1990-2000 la Knorr subì un forte ridimensionamento. Nel 2000 la Bestfoods fu acquistata dalla Unilever, che valorizzò gli stabilimenti di Thayngen facendovi produrre le merci della Lipton-Sais (condimenti per insalate, tè freddi). Nel cant. Sciaffusa la ditta contava 250 dipendenti nel 1945, 945 nel 1956, 1200 (gruppo) nel 1990 e 1031 (Unilever) nel 2006.

<b>Knorr</b><br>Un manifesto pubblicitario realizzato nel 1967 per il condimento Aromat (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).<BR/>Ideata dal grafico ticinese Hans Tomamichel, la mascotte Knorrli è raffigurata in modo evidente sulla scatola.<BR/>
Un manifesto pubblicitario realizzato nel 1967 per il condimento Aromat (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).
(...)


Bibliografia
50 Jahre Knorr Thayngen 1907-1957, 1957
Schaffhauser Kantonsgeschichte des 19. und 20 Jahrhunderts, 1, 2001, 373-375

Autrice/Autore: Adrian Knoepfli / rza