21/08/2008 | segnalazione | PDF | stampare | 
No 50

Huber, Johann Jakob

nascita 27.08.1733 Basilea,morte 21.08.1798 Gotha, rif., di Basilea. Figlio di Johann Jakob, commerciante, e di Anna Maria Winkelblech. ∞ (1758) Rosina Rohner, di Basilea. Allievo di Daniel e Johann Bernoulli, nel 1753 conseguì il dottorato in filosofia. Dal 1754 al 1755 studiò a Greenwich (Inghilterra) con James Bradley. Nel 1756 divenne professore di astronomia all'Acc. delle scienze di Berlino, di cui fu nominato membro ordinario. Attivo dal 1758 a Basilea come studioso indipendente, fu in corrispondenza scientifica con Jacques-Barthélemy Micheli du Crest. H. è considerato l'inventore dello scappamento libero a forza costante per gli orologi, finalizzato a proteggere il più possibile il bilanciere dalle pressioni e dall'attrito, ad eccezione dell'oscillazione impressa dall'ingranaggio. Insieme a Thomas Mudge costruì un orologio di questo tipo, con l'obiettivo di determinare la longitudine in mare (John Harrison compì il medesimo tentativo più o meno nello stesso periodo).


Archivi
– APriv presso StABS
– UBB
Bibliografia
– J. H. Graf, Das Leben und Wirken des Physikers und Astronomen J. J. Huber aus Basel, 1892
– T. Niethammer, Journal Suisse d'Horlogerie et de Bijouterie, 67, 1942, 8-14, 54-57, 211-213

Autrice/Autore: Andreas Verdun / mku