No 1

Heitler, Walter

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 2.1.1904 Karlsruhe, morte 15.11.1981 Zurigo, isr., dal 1968 rif., in origine cittadino ted., dal 1946 cittadino irlandese. Figlio di Adolf e di Ottilie Rudolf. ∞ (1942) Kathleen Winifred Nicholson. Studi˛ a Karlsruhe, Berlino e Monaco, conseguendo il dottorato nel 1926. Dal 1926 al 1927 benefici˛ della borsa di studio della Fondazione Rockefeller a Copenaghen e Zurigo e nel 1929 ottenne l'abilitazione a Gottinga. Emigrato a Bristol nel 1933, fu professore al Dublin Institute for Advanced Studies (1941); in seguito fu professore ordinario di fisica teorica e direttore d'ist. all'Univ. di Zurigo (1949-74). La sua opera principale fu la teoria del legame chimico covalente nell'ambito della meccanica ondulatoria e quantistica, formulata nel 1927 con Fritz London. Forný inoltre contributi importanti all'elettrodinamica quantistica (la cosiddetta formula di Bethe-Heitler e le teorie delle cascate e dello sviluppo longitudinale degli sciami elettromagnetici) e alla teoria mesonica (smorzamento per irraggiamento, previsione teorica dell'esistenza del mesone neutro Π con Herbert Fr÷hlich e Nicholas Kemmer). Ottenne numerosi riconoscimenti, tra cui la medaglia Max Planck (1968) e il premio Marcel Benoist (1969).


Archivi
– Fondo presso ETH-BIB
Bibliografia
– P. Jordan, Begegnungen, 1971, 43-51
Biographical Memoirs of Fellows of the Royal Society, 28, 1982, 141-151 (con elenco delle op.)
– M. Stuber, S. Kraut, Der Marcel Benoist-Preis 1920-1995, 1995, 71-74, 201

Autrice/Autore: GŘnther Rasche / rza