Haas

Fam. di fonditori di caratteri tipografici a Basilea. Il capostipite, Johann Wilhelm (1698-1764), di Norimberga, ottenne la cittadinanza basilese nel 1758; dal 1718 fu attivo nella fonderia di caratteri appartenente a Johann Rudolf Genath, che rilevò nel 1740. Suo figlio Wilhelm ( -> 13) ampliò l'azienda aprendo una tipografia. Grazie alle innovazioni tipografiche introdotte da quest'ultimo e da suo figlio Wilhelm ( -> 14), e allo sviluppo mirato di rapporti commerciali intern., l'impresa si collocò ai vertici del settore in Svizzera. Nel 1852 la ditta fu venduta dai figli del secondo Wilhelm e nel 1921 fu trasferita a Münchenstein. La denominazione H., risalente al 1786, fu mantenuta fino al 1989 (in seguito Walter Fruttiger AG).


Bibliografia
– A Bruckner, Schweizer Stempelschneider und Schriftgiesser, 1943, 78-135
400 Jahre Haas, 8 voll., 1980
– P. Loser, «"Ohne Buchstaben keine Bücher". Geschichte und Bedeutung der Haas'schen Schriftgiesserei, der ältesten Giesserei der Welt», in BHB, 24, 2003, 45-56

Autrice/Autore: Stefan Hess / vfe