No 1

Maupertuis, Pierre-Louis Moreau de

nascita 28.9.1698 Saint-Malo (Bretagna), morte 27.7.1759 Basilea, di origine franc. Figlio di René, commerciante. ∞ (1745) Eleonore von Borcke. Matematico, erudito e filosofo, ebbe relazioni con alcuni studiosi sviz. Dopo aver aderito alle teorie newtoniane, a Parigi all'inizio del 1729 incontrò Gabriel Cramer, che gli suggerì di seguire il corso di matematica di Johann Bernoulli (1667-1748) a Basilea. Il corso, tenuto dal 1729 al 1730, segnò l'inizio di rapporti epistolari e di amicizia con la fam. Bernoulli che durarono fino alla sua morte. A Basilea conobbe anche Samuel König, un altro allievo dei Bernoulli, che nel 1739 fece assumere dalla marchesa du Châtelet come maestro di matematica e che, dieci anni dopo, fece nominare membro dell'Acc. delle scienze di Berlino. Ciononostante nel 1751 König pubblicò uno scritto in cui mise in dubbio la paternità di M. sul principio di minima azione, sulla base di una presunta lettera di Gottfried Wilhelm Leibniz a Jacob Hermann in cui lo stesso concetto sarebbe già stato espresso. Tale controversia costrinse König a rassegnare le dimissioni dall'Acc. di Berlino (1752) e compromise i rapporti tra M. e Voltaire. Nell'ottobre del 1758 M. si trasferì a Basilea, dove trascorse gli ultimi mesi di vita in casa di Johann Bernoulli (1710-1790).


Opere
Œuvres, 4 voll., 1752 (rist. 1965-1974)
Correspondance de Leonhard Euler avec P.-L. M. de Maupertuis et Frédéric II, a cura di P. Constabel, 1986
Bibliografia
DSB, 9, 186-189
NDB, 16, 431 sg.
– U. P. Jauch, «P. L. M. de Maupertuis: Aufstieg und Fall eines Wissenschaftsorganisators», in NZZ, 18/19.7.1998

Autrice/Autore: René Sigrist / gbp