Neuenegg

Com. BE, distr. Laupen; (1228: Nuneca; 1235: Nuwenegge). Situato su un terrazzo della riva destra della Sense, comprende il villaggio di N., la metà occidentale di Thörishaus, diverse frazioni tra cui Bärfischenhaus, Bramberg, Brügelbach e Landstuhl, e una parte del Forst, area boschiva del com. patriziale di Berna. Pop: 779 ab. nel 1764, 2155 nel 1850, 2111 nel 1900, 2800 nel 1950, 3727 nel 1980, 4362 nel 2000.

N. appartenne alla signoria di Laupen e insieme a quest'ultima nel 1324 passò alla città di Berna. Sotto il dominio bernese costituì uno dei sei distr. giudiziari del baliaggio di Laupen; il tribunale si riuniva davanti al cimitero, in seguito nella locanda. Sul piano militare N. faceva parte della giurisdizione rurale di Sternenberg (detta anche N.), il cui tribunale medievale (Landstuhl, oggi toponimo) si trovava sulla strada verso Berna. Sul Bramberg ebbero luogo la battaglia decisiva della guerra di Laupen (1339, monumento eretto nel 1853) e uno scontro durante l'invasione franc. del 1798 (obelisco del 1864-66).

La chiesa di S. Giovanni, menz. nel 1227 (navata del XIII/XIV sec., coro del 1452 ca., torre del 1512-16), costituiva il centro di una parrocchia che fino alla Riforma (1528) inglobava anche la cittadina di Laupen e, sulla sponda sinistra della Sense, il fondovalle intorno a Flamatt. I diritti di patronato passarono per donazione dall'imperatore Federico II all'ordine teutonico (1227), poi alla commenda dell'ordine di Köniz (1235) e nel 1729, con quest'ultima, a Berna. Dal XVII sec. a N. esistette una scuola. Nel XIX e XX sec. vennero realizzati edifici scolastici anche a Landstuhl, Bramberg, Süri e N.-Au; la scuola secondaria di N. risale al 1909.

N. era posto sulla via di transito Berna-Friburgo, che inizialmente passava per Laupen e dal 1470 attraversò la Sense, direttamente da N., su un ponte a pagamento fatto costruire da Friburgo. In seguito all'apertura dei nuovi collegamenti attraverso il Wangental (strada cant., 1857; ferrovia, 1860; autostrada, 1976), dalla seconda metà del XIX sec. il com. è toccato solo marginalmente da questo asse di transito a Thörishaus. Dal 1960 N. entrò nell'orbita dell'agglomerato urbano di Berna; vennero edificati diversi quartieri nuovi quali Striten, Pfrundgschick e Zilmatt. Dopo l'allacciamento di N. alla linea ferroviaria della valle della Sense (tronco Flamatt-Gümmenen, 1903), la Nestlé aprì nel com. - prima a carattere agricolo e artigianale - una fabbrica di latte condensato, chiusa nel 1921. Gli stabili vennero rilevati nel 1927 dalla ditta bernese Wander AG per la fabbricazione dei suoi prodotti a base di malto (Ovomaltine ecc.). Passata sotto il controllo di aziende basilesi nel 1967 (Sandoz AG, Novartis AG) e rilevata nel 2002 dalla Associated British Food, la Wander rimase, accanto a imprese edili e di lavorazione del legno, il principale datore di lavoro a N., dove dal 2006 concentrò i propri impianti produttivi. Nel 2005 il settore secondario forniva il 40% e il terziario il 43% dei posti di lavoro nel com.


Bibliografia
– H. A. Michel, «Gemeinde Neuenegg», in BZGH, 42, 1980, 81-128

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe