Oppligen

Com. BE, distr. Konolfingen; (1234: Oppelingen). Situato nella parte inferiore del Kiesental e della valle della Rotachen, comprende il villaggio di O. e la frazione di Rotachen. Pop: 219 ab. nel 1764, 504 nel 1850, 433 nel 1900, 453 nel 1950, 590 nel 2000. Sono stati rinvenuti un terrapieno dell'età del Bronzo sull'Oppligerbergli, monete romane nell'Hasliwald e tombe a schiera altomedievali con armi nella cava di ghiaia del castello di Kiesen. I diritti fondiari e di giustizia erano detenuti, almeno dal XIII sec., dal convento di Interlaken (testimonianza degli ab. del com. a favore di Interlaken nel 1336). Dopo la secolarizzazione del convento nel 1528, O. fu sottoposto all'amministrazione di Interlaken. Dato che l'Hasliwald, situato oltre la Rotachen e conteso già nel 1494, faceva parte del baliaggio di Thun, Berna attribuì nel 1601 la bassa giustizia (Twing) di O. alla giurisdizione indipendente (Freigericht) di Steffisburg; lo stesso anno però, su richiesta del com., la sottopose alla giurisdizione dell'alfiere di Oberwichtrach, a cui faceva già capo sul piano ecclesiastico. All'inizio del XXI sec. O. faceva ancora parte del com. parrocchiale di Wichtrach. La cappella sull'Oppligerbergli, menz. nel 1250, fu abbandonata dopo il 1528. Com. a carattere agricolo e artigianale, sul cui territorio si trova una cava di ghiaia, dal 1970 è inserito nell'area di influenza spec. della regione di Berna. Nel 2000 i pendolari in uscita costituivano il 76% ca. della pop. attiva.


Bibliografia
– H. Daepp, 800 Jahre Kampf um einen Bauernwald, 1950
– E. Daepp, Bauinventar der Gemeinde Oppligen, 1993

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / ato