No 2

Manzoni, Romeo

nascita 29.9.1847 Arogno,morte 23.11.1912 Lugano, libero pensatore, di Arogno. Figlio di Alessandro ( -> 1) e di Fulvia Giovanetti. ∞ (1871) Rosa Guglielmazzi. Dopo il liceo a Lugano frequentò l'Acc. scientifica-letteraria di Milano (1867-69), dove conobbe letterati e politici it. (Ruggero Bonghi, Ausonio Franchi, Paolo Ferrari). Si laureò in filosofia e lettere a Torino (1870), facendosi da allora notare per i contributi di carattere filosofico su importanti riviste. Dopo alcuni anni di insegnamento della filosofia a Reggio Calabria e a Porrentruy, tornò nel Ticino, dove nel 1878 fondò l'Ist. intern. femminile Manzoni di Maroggia (venduto nel 1905 ai salesiani, che vi fondarono il collegio Don Bosco). Fu deputato al Gran Consiglio ticinese nel 1901 e nel 1905 e al Consiglio nazionale nel 1895-1902 e 1905-12, e militò, fino al 1902, nelle file del partito liberale radicale. Oratore affascinante e di vastissima cultura, si distinse a Berna per gli interventi a difesa dell'italianità e per il suo antimilitarismo. Nel Ticino fu l'ideologo del radicalismo e della rigenerazione del cant. attraverso la rivoluzione. Dopo il 1890 entrò in conflitto con il governo di Rinaldo Simen, accusato di aver abbandonato gli ideali a favore della politica negoziale e del pragmatismo. Nel 1897 fu tra i fondatori dell'Unione radicale sociale ticinese, che propugnava la completa realizzazione dello Stato laico e della scuola neutra. Nel 1900 diede la propria adesione alla fondazione del partito socialista e nel 1902 fondò l'Estrema sinistra radicale. Nonostante gli impegni politici e l'attività di educatore, non abbandonò mai gli studi e pubblicò numerosi lavori che rivelano una non comune profondità di pensiero. A testimonianza del suo impegno civile stabilì un lascito al cant. per la creazione di una facoltà acc. di lettere e di un ist. superiore di belle arti.


Bibliografia
– Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 745
– V. Gilardoni, «La "rivoluzione sbagliata" nelle lettere inedite di R. Manzoni», in AST, 77-78, 1979, 3-174 (con elenco delle op.)
– V. Born, R. Manzoni, filosofo dell'energia, mem. lic. Friburgo, 1992

Autrice/Autore: Andrea Ghiringhelli