No 4

Bachofen, Johann Ulrich

battesimo 7.7.1643 Zurigo, morte 16.9.1700 Rickenbach (ZH), rif., di Zurigo. Figlio di Hans Ulrich, falegname, ingegnere e membro del Gran Consiglio quale rappresentante di una corporazione. ∞ 1) (1674) Anna Teucher; 2) (1692) Anna Rollenbutz. Frequentò le scuole a Zurigo; dopo il 1664 fu successivamente precettore dei conti von Solms, predicatore al castello di Solms-Greifenstein e conrettore del ginnasio di Hanau (D). Accolto con l'appellativo "Der Süsse" (il Dolce) nel circolo letterario della Deutschgesinnte Genossenschaft, la cosiddetta "Gilda del giglio", di Philipp von Zesen, ottenne la corona di poeta laureato. Nel 1672 ca. fu designato quale predicatore in S. Pietro a Zurigo; fu poi pastore a Stein am Rhein (1675-78), a Bischofszell (1678-91) e a Rickenbach (dal 1691). Scrisse poesie encomiastiche in lode di vari borgomastri zurighesi (Sigmund Spöndli, Johann Heinrich Escher) e testi edificanti; curò un'edizione del celebre Geistlicher Frauenzimmer Spiegel di Hieronymus Oertl (1543-1614), pubblicato nella Germania meridionale.


Archivi
– Fondo presso ZBZ
– Corrispondenza presso Fürst zu Solms-Braunfels'scher Rentkammer, Braunfels (D)
Bibliografia
– E. Dürsteler, Stammtafeln zürcherischer Geschlechter, ms., s.d., parte 1, 186
– L. Forster, «Dichterbriefe aus dem Barock», in Euphorion, 47, 1953, 390-411
– E. Dejung, W. Wuhrmann (a cura di), Zürcher Pfarrerbuch 1519-1952, 1953, 183

Autrice/Autore: Rosmarie Zeller / vfe