Truttikon

Com. ZH, distr. Andelfingen, a nord del Weinland zurighese; (858: Truttaninchova). Pop: 196 ab. nel 1634, 371 nel 1850, 393 nel 1880, 328 nel 1900, 296 nel 1950, 275 nel 1970, 435 nel 2000. Sono stati rinvenuti tumuli della cultura di Hallstatt. T. fu parte della grande donazione di beni dell'Alemanno Wolvene al convento di Rheinau nell'858. Dal tardo ME al 1798 il villaggio fece parte della bassa giurisdizione di Trüllikon. L'alta giurisdizione, parte della contea di Kyburg, passò alla città di Zurigo una prima volta nel 1424 e poi, in via definitiva, nel 1452; T. fu integrato nell'Ausseramt del baliaggio di Kyburg. Nel 1798 T. fu aggregato a Trüllikon, conservando però una certa autonomia in qualità di Zivilgemeinde. Dopo sforzi pluriennali e una votazione cant. (1878), nel 1879 T. fu elevato a com. Sul piano spirituale in origine fece capo alla grande parrocchia di Laufen; dal 1126 ca. gran parte della pop. passò alla Bergkirche di Rheinau. La cappella filiale dedicata a S. Osvaldo (1300) fu demolita nel 1856. Dal 1529 T. appartiene al com. parrocchiale di Trüllikon. La piccola chiesa in stile neogotico, costruita nel 1857 nella parte alta del villaggio, fu sostituita da una nuova costruzione nel 1959-60. La strada maestra Frauenfeld-Sciaffusa attraverso T. fu ampliata tra il 1836 e il 1844. Il calo demografico, iniziato nel 1880, fu interrotto dopo il 1970 grazie alla costruzione di case monofam. Caratterizzato da campicoltura e viticoltura, il villaggio mantenne il suo carattere rurale durante tutto il XX sec.; il numero di persone occupate nel settore primario è diminuito dal 73% nel 1930 al 65% nel 2005.


Bibliografia
MAS ZH, 1, 1938, 400
– H. Kläui, Gedenkschrift an den Bau der neuen Kirche Truttikon, 1961

Autrice/Autore: Ueli Müller / cmu