Schwanden bei Brienz

Com. BE, distr. Interlaken, circoscrizione amministrativa Interlaken-Oberhasli; (1374: Swanden). Situato sul pendio meridionale compreso tra il Brienzergrat e il Brienzer Rothorn, include gli abitati di Oberschwanden, Unterschwanden e Glyssen, accanto ad alpeggi e boschi. Pop: 139 ab. nel 1764, 240 nel 1850, 326 nel 1900, 363 nel 1950, 605 nel 2000. Dapprima parte della signoria di Ringgenberg, S. divenne poi feudo dei von Kien, che nel 1374 lo assegnarono con la bassa e l'alta giustizia ai von Scharnachtal, cittadini bernesi. Questi ultimi vendettero la piccola signoria a Berna (1568), che sottopose S. alla bassa giurisdizione di Brienz del baliaggio di Interlaken. Sul piano ecclesiastico gli ab. di S. fecero sempre capo a Brienz. Nel XIX sec. all'allevamento e all'alpicoltura si affianc˛ l'intaglio del legno. All'inizio del XXI sec. era ancora diffusa la lavorazione del legno (intagliatura, tornitura e carpenteria) ed era attiva una fabbrica di archetti per violino; l'agricoltura veniva praticata soprattutto in forma accessoria e buona parte della pop. attiva lavorava fuori com., nel Museo sviz. all'aperto Ballenberg o nelle aziende fed. a Interlaken. Nel XIX sec. il disboscamento degli alpeggi caus˛ le devastazioni dello Schwanderbach e del Lammbach. Il rimboschimento fu possibile negli anni 1890-1900 con aiuti fed. e cant.; in seguito i torrenti allora incanalati divennero di competenza cant.


Bibliografia
– G. Ritschard, Ringgenberg + Goldswil, 1900
– E. Wetli, Bauinventar der Gemeinde Schwanden bei Brienz, 2008

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / sat