Lütschental

Com. BE, distr. Interlaken, sulla Schwarze Lütschine nella valle di Grindelwald, con insediamento sparso lungo la strada nel fondovalle; (1238: Liscinthal; 1275: Lyzental). Pop: 198 ab. nel 1764, 370 nel 1850, 455 nel 1888, 428 nel 1900, 267 nel 1950, 211 nel 1980, 253 nel 2000. Feudo imperiale, nel ME la zona faceva parte della signoria di Unspunnen. Nel XIII e XIV sec. la prepositura agostiniana di Interlaken acquisì beni e diritti a L. dalle fam. baronali von Eschenbach (1275) e von Weissenburg (1334). Nel 1349 i servi ecclesiastici di L. parteciparono alla rivolta contro il convento; con la secolarizzazione di quest'ultimo, nel 1528 passarono a Berna e al nuovo baliaggio di Interlaken (sede della giurisdizione). Sul piano ecclesiastico, L. fa capo alla parrocchia di Gsteig. Nel 1888 iniziò una forte emigrazione. Attualmente le principali fonti di reddito sono l'allevamento e l'alpicoltura, praticata nella comunità di sfruttamento (Bergschaft) di Hintisberg, la centrale elettrica della Jungfraubahn (costruita nel 1908) e, in via accessoria, il turismo. Oltre la metà della pop. attiva lavora a Grindelwald.


Bibliografia
– H. Michel, Buch der Talschaft Lauterbrunnen 1240-1949, 19794
– R. Buser, Bauinventar der Gemeinde Lütschental, 2004

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe