Gysenstein

Ex com. BE, distr. Konolfingen, unito dal 1933 a Stalden im Emmental per formare il nuovo com. di Konolfingen; (1226: Gisenstein). Il com. comprendeva le Ortsgemeinden di Ursellen, Hötschigen, G. e Konolfingen (le ultime due anche com. scolastici) ed era costituito dai villaggi di G., Herolfingen, Ursellen e Hötschingen, basati sull'avvicendamento triennale delle colture, oltre che dalle frazioni di Niedergysenstein, Buchli, Hürnberg e Ballenbühl. Pop: 632 ab. nel 1764, 1353 nel 1850, 1583 nel 1900, 2004 nel 1930. A G. sono stati rinvenuti reperti isolati del Neolitico e dell'età del Bronzo, un tumulo con tracce di combustione a Herolfingen e un'opera difensiva in terra, forse preistorica, sul Bachsbühl, a sud di G. Fino al 1798 G. era una delle quattro giurisdizioni di bassa giustizia della signoria di Wil. Sul piano ecclesiastico il "quartiere di G." faceva capo a Münsingen; dopo la costruzione della chiesa filiale a Stalden (1911), il com. scolastico di G. restò con Münsingen e solo nel 1958 fu annesso alla parrocchia di Konolfingen. La zona di G. si distingue ancora oggi per il suo aspetto rurale all'interno del com. di Konolfingen, di carattere più industriale.


Bibliografia
– H. Schmocker, Konolfingen, 1983

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe