Augio

Frazione del com. di Rossa (GR), distr. Moesa, circ. Calanca. Villaggio situato sulla sponda destra del fiume Calancasca a 1034 m. Pop: 168 ab. nel 1850, 109 nel 1900, 102 nel 1950, 35 nel 1980. Menz. nel 1301; dal 1496 rappresentò una delle mezze degagne del com. di Calanca. Com. autonomo dal 1851, nel 1982 è stato integrato nel com. di Rossa. L'attuale chiesa dei SS. Giuseppe e Antonio da Padova risale al 1784 ed è stata edificata sul luogo di una primitiva cappella, anteriore al 1683. L'economia di A. è sempre stata legata alla pastorizia e all'allevamento del bestiame. Un notevole apporto lo diedero anche gli emigranti, attivi come vetrai in Francia e come raccoglitori di resina e pecevendoli in Baviera e nel Tirolo. Frutto di questa emigrazione è la Casa Spadino, costruita nel XVIII sec. e oggi sede del centro culturale La Cascata.


Bibliografia
– E. Agustoni, M. Somaini, Guida all'arte del Moesano, 1, 1990

Autrice/Autore: Cesare Santi