Vaumarcus

Com. NE, distr. Boudry, e antica signoria sulle rive del lago di Neuchâtel, al confine con il cant. Vaud; (1227: Valmarcuel; denominazione ufficiale fino al 1965: V.-Vernéaz; antico nome ted.: Famergü). Il com. comprende le località di V. e Vernéaz. Pop: 111 ab. nel 1750, 169 nel 1810, 182 nel 1850, 147 nel 1900, 168 nel 1950, 191 nel 2000.

La storia del com. si intreccia con quella della signoria. Menz. probabilmente già nel 1194 (con un nome differente), nella seconda metà del XIII sec. quest'ultima fu proprietà di una fam. nobile locale, che nel 1309 la vendette ai de Neuchâtel. La definizione dei confini fu oggetto di aspre lotte tra i de Neuchâtel e de Grandson fino alla sentenza arbitrale del 1350. Nel 1375 la contessa Isabelle de Neuchâtel cedette V. in feudo a Girard de Neuchâtel, abiatico naturale del conte Louis. Nel 1476 Jean II de Neuchâtel-V. si schierò con Carlo il Temerario, a cui aprì il suo castello. Dopo la vittoria dei Conf. a Grandson, il conte Rudolf von Hochberg si impossessò delle terre del suo vassallo e le restituì solo nel 1492. Dal 1599 Johann Ulrich von Bonstetten, marito di Anne de Neuchâtel-V., fu alla testa della signoria, elevata al rango di baronia quattro anni prima. I discendenti di David von Büren, che si era unito in matrimonio a una von Bonstetten, la detennero dal 1675 al 1831, quando il feudo fu riscattato. Fino al 1832 la giustizia civile e penale fu amministrata da un tribunale particolare, successivamente le cause civili furono giudicate dalla castellania di Gorgier e quelle penali dalla castellania di Boudry. Nel 1812 V. passò dal com. parrocchiale di Concise a quello di Saint-Aubin. Nel 1888 V. e Vernéaz si fusero in un solo com., anche se già dal 1875 le due località erano rette da un unico municipio. Le principali attività economiche di V. sono l'agricoltura e la viticoltura; i roseti Hauser furono particolarmente rinomati (1873-2009). Dal 1915 esiste un campo di vacanza dell'Unione cristiana dei giovani. Il castello di V. è divenuto un centro dinamico con galleria d'arte, business center, ecc. L'autostrada A5 (2002 e 2005) ha ridisegnato il paesaggio del com.


Bibliografia
– F. Chabloz, La Béroche, 1867
MAS NE, 2, 443

Autrice/Autore: Germain Hausmann / luc