Coudre, La (NE)

Ex com. NE, distr. Neuchâtel; prima della fusione con la città di Neuchâtel, nel 1929, comprendeva le frazioni di Monruz, La Favarge e l'abbazia di Fontaine-André; (1143: La Coudra). Pop: 120 ab. nel 1784, 174 nel 1850, 352 nel 1900, 440 nel 1920. È situato sul tracciato dell'antica Vy d'Etra. L'economia del villaggio era dominata dalla viticoltura, ma si sfruttavano anche le cave di pietra di Hauterive; inoltre, a La Favarge si segnala la presenza di antiche forge, che testimoniano gli inizi dell'attività industriale di questo quartiere, dove erano tra l'altro attive una fabbrica di tappezzerie e le fonderie Favarger. Dal 1902 il com. studiò l'opportunità della fusione con Neuchâtel, che dopo numerose peripezie venne approvata nel febbraio 1929 (71 voti contro 46) ed entrò in vigore il 1.1.1930.


Bibliografia
– E. Quartier-la-Tente, Le canton de Neuchâtel, 1903
– I. Deschenaux, La Coudre-Neuchâtel, 1929-1979, 1979

Autrice/Autore: Jean-Pierre Jelmini / pcr