Ottoberg

Ex Ortsgemeinde TG, com. Märstetten, distr. Weinfelden; (ca. 990: Ottinberch). I villaggi rurali di O. e Boltshausen e alcune frazioni tra cui Dattenhub e Ruberbaum formarono dal 1803 al 1975 la Ortsgemeinde di O. nella Munizipalgemeinde di Märstetten. Pop: 624 ab. nel 1831, 519 nel 1850, 491 nel 1900, 419 nel 1950, 373 nel 1970. Nel 1997 nuove ricerche sulla villa romana rinvenuta in località Boltshausen già nel 1795 portarono alla scoperta di monete del IV sec. e di frammenti di un terrazzo. Nel 990 ca. Adelgoz von Märstetten cedette due vigneti presso O. al convento di Petershausen. Nel tardo ME Boltshausen e O. erano parte delle cosiddette alte giurisdizioni, dal 1460 sottoposte direttamente al balivo della Turgovia; cinque case di Boltshausen fecero capo fino al 1798 alla signoria di Weinfelden. Sul piano ecclesiastico O. condivise sempre le sorti della parrocchia di Märstetten; all'inizio del XXI sec. i catt. facevano capo a Weinfelden. Dalla fine del XVIII sec. O. dispose di un palazzo com. Accanto alla viticoltura, alla campicoltura e all'orticoltura, a O. erano praticate la selvicoltura e il commercio di bestiame e legname.


Bibliografia
– R. Holzach, «Thurgauer Kulturstiftung Ottoberg», in Thurgauer Jahrbuch, 73, 1998, 71-77

Autrice/Autore: Erich Trösch / sma