Oberaach

Ex Ortsgemeinde TG, com. Amriswil, distr. Bischofszell; (883: Aha). Situato lungo il torrente Aach, dal 1803 al 1979 costituì una Ortsgemeinde, di cui dal 1936 fece parte anche Niederaach (in precedenza Munizipalgemeinde di Hefenhofen). Pop: 223 ab. nel 1831, 266 nel 1850, 230 nel 1870, 311 nel 1900, 639 nel 1950, 736 nel 1970. Il baliaggio di O., feudo del principato vescovile di Costanza, passò dai signori von Rorschach ai von Helmsdorf (1351) e poi ai von Bernhausen (1600 ca.). Tra il 1646 e il 1798 appartenne ai von Salis-Soglio, che vi insediarono degli amministratori giudiziari, tra cui esponenti della fam. locale Häberli (1714-98). Sul piano ecclesiastico O. condivise sempre le sorti di Sommeri; dal 1964 possiede una propria chiesa, ma fa ancora capo alla parrocchia di Amriswil-Sommeri. Gli ab. di O. praticavano l'agricoltura, la frutticoltura e la praticoltura. Nel 1823 fu fondata la conceria Rutishauser, da cui nel 1904 si sviluppò il calzaturificio Arnold Löw & Cie (soc. anonima dal 1923, liquidata nel 1985). La fabbrica di sidro, aperta nel 1908, fu trasformata nel 1994 in uno stabilimento di lavorazione della frutta di proprietà della Pomdor Suisse (Pomog AG). Nel villaggio erano presenti anche imprese di ricamo e una fabbrica di stufe.


Bibliografia
– E. Leisi, Geschichte von Amriswil und Umgebung, 1957, 207-218
MAS TG, 3, 1962, 450-457
– B. Giger, Gerichtsherren, Gerichtsherrschaften, Gerichtsherrenstand im Thurgau vom Ausgang des Spätmittelalters bis in die frühe Neuzeit, 1993, 108 sg.

Autrice/Autore: Erich Trösch / vfe