Zauggenried

Ex com. BE, distr. Fraubrunnen, circoscrizione amministrativa Berna-Mittelland, dal 2014 parte del com. di Fraubrunnen; (894: ad Riete; 1261-63: Reide; 1336: ze dem enren Riede; 1380: Zouggenried). Villaggio situato su un terrazzo sovrastante la valle della Urtenen, con zone paludose. Pop: 177 ab. nel 1764, 377 nel 1850, 355 nel 1900, 329 nel 1950, 301 nel 2000. Poiché i territori che circondano Z. sono caratterizzati da diversi canneti (in ted. Riede), le prime attestazioni potrebbero riferirsi anche a Grafenried o Kernenried. Dal XIII sec. il vicino convento di Fraubrunnen acquisì beni e i diritti di bassa giustizia a Z. e nel 1513 fu l'unico signore giustiziere e fondiario. Z. entrò a far parte del baliaggio bernese di Fraubrunnen con il convento (1528), e del baliaggio (Oberamt) omonimo dal 1803. Il villaggio, dedito all'avvicendamento delle colture, godeva, come tutti i com. circostanti, dell'usufrutto del bosco di Rüdtligen, pure di proprietà del convento. Nel 1483 la comunità dei contadini stipulò un contratto relativo all'escatico. Nel XIX sec. Z. si orientò verso la produzione di latte; la cooperativa casearia Kernenried-Z. risale al 1850 (sciolta nel 2001). Nel 1843 la gestione del bosco com. passò dall'antica comunità di sfruttamento (Rechtsamegemeinde) a una specifica corporazione com. Tra il 1928 e il 1932 ebbe luogo una ricomposizione parcellare. Grazie alle restrizioni edilizie il villaggio è rimasto improntato all'agricoltura e al piccolo artigianato. La scuola in comune con Kernenried, attiva già nel XVII sec., dopo un lungo periodo di chiusura, fu riaperta nel 1986.


Bibliografia
– M. Flückiger, Das Plateau von Rapperswil, 1971
– H.-P. Ryser, Bauinventar der Gemeinde Zauggenried, 2000

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe