Labelye, Charles Paul Dangeau de

battesimo 12.8.1705 (Charles Paul Dangeau de la Beyle) Vevey, morte 17.12.1761 Parigi, prot., di origini franc. Figlio di Franšois, signore di la Beyle, e di Elisabeth Grammont, rifugiati ugonotti. Studi˛ letteratura e filosofia all'Acc. di Ginevra (1722-23). Divenuto ingegnere, si stabilý in Inghilterra verso il 1725. Visit˛ Madrid nel 1727-28. Tornato a Londra, costruý nel 1738-50 il ponte di Westminster sul Tamigi. Le fondamenta del ponte, costruito in pietra e sostituito nel 1854-62, vennero realizzate utilizzando dei cassoni, una tecnica nuova in Inghilterra che L. descrisse in due pubblicazioni (1739 e 1751). Alcuni rivali invidiosi lo definirono uno "Svizzero insolvente, ignorante e arrogante". Dopo essersi recato a Napoli nel 1753, si trasferý in Francia dove condusse una vita modesta. L'unica altra sua opera nota Ŕ il ponte di Brentford (Middlessex, oggi Londra), in pietra e laterizi (1740-42).


Archivi
– Fondo presso ACV
Bibliografia
– H. Colvin, A Biographical Dictionary of British Architects, 1600-1840, 1954 (19953)
Livre du Recteur, 4, 231 (un'informazione riguarda Joseph Abeille)

Autrice/Autore: Paul Bissegger / gbp