Lauffohr

Ex com. AG, dal 1970 parte del com. di Brugg. In origine Lufar, Lunvar (1281), occasionalmente detto anche Vollenfohr e Forenlauf. Il villaggio lungo la strada alla confluenza dell'Aar e della Limmat è divenuto nel XX sec. un tutt'uno con Brugg. Pop: 102 ab. nel 1764, 248 nel 1850, 293 nel 1900, 596 nel 1950, 674 nel 1960. Un tempo appartenente alla curtis di Rein, ancora oggi L. fa parte della parrocchia omonima e fino al 1809 formò un com. con Rein (oggi com. Rüfenach) e Rüfenach. Un traghetto sull'Aar fu trasferito dopo il 1410 da L. a Stilli (com. Villigen). Nel 1836 fu allestito un servizio di traghetto per il trasporto dei lavoratori delle fabbriche di Vogelsang (com. Gebensdorf) e Turgi; dal 1919 esiste un ponte sull'Aar che collega L. a Vogelsang. Fino al XIX sec. nel villaggio prevaleva l'agricoltura con viticoltura. Un secondo mulino iniziò l'attività nel 1834, una fabbrica di sigari nel 1852. Gran parte della pop. attiva di L. è costituita da pendolari in uscita.


Bibliografia
Brugg erleben, 2 voll., 2005

Autrice/Autore: Felix Müller (Brugg) / sma