• <b>Marcel Grossmann</b><br>Fotografia realizzata attorno al 1935 (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv).

No 4

Grossmann, Marcel

nascita 9.4.1878 Budapest, morte 7.9.1936 Zurigo, rif., di Höngg (oggi com. Zurigo). Figlio di Jules, commerciante, e di Katharina Henriette Lichtenhahn. Fratello di Eugen ( -> 1). ∞ (1903) Anna Keller, figlia di Eduard, ingegnere. Dopo la scuola reale superiore a Basilea (1893-96), studiò matematica al Politecnico fed. di Zurigo (1896-1900), conseguendo il dottorato in scienze naturali nel 1902. Docente liceale a Frauenfeld e a Basilea (1901-07), fu libero docente all'Univ. di Basilea (1905-07) e professore ordinario di geometria descrittiva e geometria proiettiva al Politecnico fed. di Zurigo (1907-27). Si interessò soprattutto di geometria non euclidea. È noto per aver formulato le basi matematiche della teoria della relatività generale di Albert Einstein (1913-14). Fu cofondatore (1910) e pres. (1916-17) della Soc. matematica sviz. Durante la prima guerra mondiale si impegnò per il rinnovamento della Svizzera, partecipando alla fondazione della Nuova soc. elvetica e della Neue Schweizer Zeitung, di cui fu anche redattore.

<b>Marcel Grossmann</b><br>Fotografia realizzata attorno al 1935 (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv).<BR/>
Fotografia realizzata attorno al 1935 (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv).
(...)


Archivi
– Fondo presso ETH-BIB
Bibliografia
– W. Saxer, «M. Grossmann», in Vierteljahresschrift der Naturforschenden Gesellschaft in Zürich, 81, 1936, 322-326 (con elenco delle op.)
– L. Kollros, «Prof. Dr. M. Grossmann», in ASESN, 1937, 325-329 (con elenco delle op.)

Autrice/Autore: Thomas Fuchs / sma