• <b>Wilhelm Fiedler</b><br>Fotografia realizzata attorno al 1900 da  Johannes Meiner (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv).

No 1

Fiedler, Wilhelm

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 3.4.1832 (Otto Wilhelm) Chemnitz, morte 19.11.1912 Zurigo, dal 1875 di Zurigo. Figlio di Christian Wilhelm, maestro calzolaio di modesta condizione, e di Amalie Ruppert. ∞ (1860) Lina Elise Springer, figlia di Albert, commerciante, e pupilla di Ernst Iselin Clauss, fabbricante. Frequentò la scuola superiore di arti e mestieri a Chemnitz (1846-49) e l'Acc. delle miniere a Freiberg (Sassonia) dal 1849 al 1852, dove in seguito insegnò matematica presso la neofondata scuola per capitecnici (1852-53). Dal 1853 al 1864 insegnò alla scuola di arti e mestieri a Chemnitz, preparando nel contempo un'avanguardistica tesi in geometria (Die Zentralprojektion als geometrische Wissenschaft), grazie a cui conseguì il dottorato nel 1858. In seguito fu professore ordinario di geometria descrittiva al Politecnico di Praga (1864-67) e professore di geometria descrittiva e di geometria piana al Politecnico fed. di Zurigo (1867-1907). F. è ritenuto il fondatore della moderna geometria descrittiva basata sulla proiezione centrale. Il Politecnico di Vienna gli conferì il dottorato h.c. nel 1907.

<b>Wilhelm Fiedler</b><br>Fotografia realizzata attorno al 1900 da  Johannes Meiner (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv).<BR/>
Fotografia realizzata attorno al 1900 da Johannes Meiner (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv).
(...)


Archivi
– Fondo presso ETH-BIB
Bibliografia
Jahresbericht der Deutschen Mathematiker-Vereinigung, 22, 1913, 97-113 (con elenco delle op.)
ASESN, 1913, suppl., 20-27 (con elenco delle op.)
NDB, 5, 141 sg.

Autrice/Autore: Thomas Fuchs / ato